opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Alcesti, o La recita dell'esilio

Raboni, Giovanni

2002

Abstract
Sara, Simone e Stefano stanno fuggendo dal loro paese, che sprofonda nella tragedia. Sono in pericolo, si nascondono per l'ultima notte in un teatro abbandonato. Partiranno all'alba, ma c'è posto solo per due. Come nel mito antico, qualcuno dovrà sacrificare la propria vita a favore di un altro. Sara è un'attrice e su questa scena aveva recitato proprio l'Alcesti. Simone e il figlio Stefano faticheranno a comprendere i suoi silenzi, in questa atmosfera carica di echi e di tensioni inesprimibili. Il dramma, in versi liberi di sette, nove e undici sillabe variamente accentati e combinati per restituire il ritmo del parlato, è una tragedia del sentimento dove rieccheggiano le lacerazioni della storia e, soprattutto, le intermittenze del cuore.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USMP8@Arte musica spettacolo

Arte musica spettacolo

Documento disponibile

Richiesta di prestito

Inventario
147 15140
Collocazione
15L. T03. 163