opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Costumato, piacevole e di bella maniera : Della Casa, Castiglione, Guazzo : la civiltà come conversazione

Olivieri, Mario <1938- >

2008

Abstract
La "conversazione" è la medesima naturale socialità (e sociabilità) dell'uomo. È perciò essenzialmente "civile" e la civiltà, a sua volta, si realizza e si manifesta nella complessità, ricchezza e delicatezza della "conversazione" o delle relazioni umane. Piacevole deve essere la convivenza tra gli uomini e "leggera" e aggraziata, trascendente la bestialità, perfezionata come arte e dall'arte. La dolcezza della vita civile, garantita dalle buone maniere e dalle risorse della grazia e benevolenza, in modo da neutralizzare la violenza, è frutto di un necessario e durevole equilibrio inferiore, di solide virtù. L'"apparire" è in questo contesto espansione e visibilità della condizione interiore e illustrazione del raggiunto dominio delle passioni. Il degradare della originaria valenza semantica della "conversazione" verso la sua funzione meramente dialogica di intrattenimento, si accompagna alia crescente divaricazione tra anima e corpo e alla irrecuperabile deriva dell'apparire destinato al gioco degli specchi sul margine della notte dell'essere [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USM$M8Z0@Scienze Antichita' Filologia moderna. Magazzino

Scienze Antichita' Filologia moderna. Magazzino

Documento disponibile

Richiesta di prestito

Inventario
174 10279
Collocazione
14L. B04. 4866