opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

L. Annaei Senecae Dialogorum liber 1. : De providentia

Seneca, Lucius Annaeus <4 a. C.-65>

2008

Abstract
Il De providentia di Seneca vuole giustificare dio per il 'male' che capita ai buoni, nel quadro del provvidenzialismo stoico: il vero male è solo quello morale, da cui i buoni - in quanto tali - sono immuni, mentre le avversità della sorte sono prove ed esercitazioni con cui dio li tempra per farne emergere la virtù. Come è tipico di Seneca, egli punta soprattutto sui mezzi retorici per convincere il lettore e guidarlo nel superamento del problema filosofico (dalle notevoli implicazioni morali). Tutto ciò è esaminato approfonditamente nel volume, in cui all'introduzione, al testo critico e alla traduzione fa seguito un ampio commento, che illumina parimenti gli aspetti concettuali e artistici del dialogo.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USMM8@Scienze Antichita' Filologia moderna

Scienze Antichita' Filologia moderna

Documento disponibile

Richiesta di prestito

Inventario
177 31509
Collocazione
SA.FM. 870.SEN. C.08.1 LANZN 2008