opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

16 agosto 1920 : la battaglia di Varsavia

Zamoyski, Adam

2009

Abstract
La battaglia che i polacchi e i sovietici combatterono di fronte a Varsavia nell'agosto del 1920 ebbe due testimoni eccezionali. Il primo fu un arcivescovo della Chiesa cattolica, allora nunzio in Polonia, che sarebbe divenuto papa, poco meno di due anni dopo, con il nome di Pio XI. Il secondo fu un maggiore francese che avrebbe guidato la Francia libera dopo il giugno del 1940, governato il suo paese per due anni dopo la liberazione di Parigi e fondato, alla fine degli anni Cinquanta, la V Repubblica. Ma la presenza a Varsavia di Achille Ratti e di Charles De Gaulle non impedì che quella battaglia finisse negli scaffali più alti e meno consultati del grande archivio in cui è depositata la memoria degli eventi del Novecento. La Grande guerra era terminata da quasi due anni. Il Trattato di Versailles aveva rifatto da un anno e mezzo la carta politica d'Europa. I popoli degli Stati Uniti e dell'Europa occidentale erano troppo occupati a curare le proprie ferite per prestare attenzione a ciò che accadeva sulle rive della Vistola [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USMO3@Scienze Storia

Scienze Storia

Documento disponibile

Richiesta di prestito

Inventario
153 68253
Collocazione
10L. 03.M. 1140