opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Vent'anni e un giorno : 24 luglio 1943

Bottai, Giuseppe

2008

Abstract
Pubblicato per la prima volta nel 1949, "Vent'anni e un giorno" costituisce ancora una delle critiche al regime mussoliniano più acuminate. Giuseppe Bottai fu fascista della primissima ora, presente durante la Marcia su Roma, governatore di Addis Abeba e poi ministro dell'Educazione Nazionale, grande ammiratore di Mussolini e pensatore sinceramente persuaso che fosse possibile, per l'Italia, trovare nel fascismo un assetto politico utile al suo sviluppo economico e sociale. Nel corso del tempo, però, in Bottai si compie una metamorfosi, la sua riflessione disegna una rotazione di centottanta gradi che lo pone nelle condizioni di riconoscere l'immensa aberrazione che si celava come un nucleo malato nel profondo del regime. Il viaggio interiore di una figura tra le più contraddittorie e sorprendenti del secolo passato, introdotto da un saggio di Giordano Bruno Guerri.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USM$L1T6@Sala Settecento. Diritto romano

Sala Settecento. Diritto romano

Documento disponibile

Richiesta di prestito

Inventario
292 2996
Collocazione
S.D.R. 21. 0273