opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Difesa del savio in corte

Peregrini, Matteo <1595?-1652>

2009

Abstract
Nella Difesa del Savio in corte Matteo Peregrini affronta una problematica che viene da lontano e che ha nel Cortigiano, il fortunato trattato di Baldassar Castiglione, il suo indiscutibile archetipo. Frattanto, nelle corti italiane è però profondamente mutato lo scenario culturale e politico, e la Difesa del Peregrini si colloca non casualmente al termine di un vivace dibattito con Giovan Battista Manzini, che nella sua opera Il servitio negato al savio (1626), staccandosi decisamente dalla linea tracciata dal Castiglione, aveva affrescato un ambiente cortigiano in cui si consumavano maneggi e ipocrisie, e al ‘savio’, destinato a soccombere, non restava che ritirarsi in una sorta di aristocratico neostoicismo. Il Peregrini replicò alla visione manziniana richiamando, almeno in parte, concetti già espressi in uno suo precedente saggio, Che al savio è convenevole il corteggiare (1624). Nella Difesa, però, spiccano ripensamenti anche significativi rispetto alla riflessione anteriore, sicché [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USMM8@Scienze Antichita' Filologia moderna

Scienze Antichita' Filologia moderna

Documento disponibile

Richiesta di prestito

Inventario
174 11578
Collocazione
SA.FM. 850.PEREM. DIFDSI