opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Moneta, mercanti, banchieri: i precedenti greci e romani dell'euro : atti del Convegno internazionale, Cividale del Friuli, 26-28 settembre 2002

Atti di congressi (già Altro) - 2002

Abstract
Lo sviluppo dell'economia monetaria determina presto diversi tentativi di imporre una "moneta unica": da quella del nomos italiotikos nella Magna Grecia, alla dracma attica della lega ateniese, a quella, subito abbandonata, dell'Anfizionia delfico-pilaica. Il piede attico, ripreso dalle monete di Alessandro, continua fino all'impero romano, quando la dracma con peso ridotto viene equiparata al denario, la cui diffusione porta alla nascita di un'area monetaria unitaria e integrata. La creazione del solidus costantiniano apre infine una prospettiva nuova sul rapporto fra la caduta dell'impero e l'attrattiva esercitata, sui barbari dall'esercito di Roma, dalla moneta con cui venivano pagati, stimolo di nuove invasioni.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USM$M8Z0@Scienze Antichita' Filologia moderna. Magazzino

Scienze Antichita' Filologia moderna. Magazzino

Documento per sola consultazione interna

Richiesta di consultazione

Inventario
177 34282
Collocazione
SA.FM.MG. AC.938. FONNC.02