opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Giorgione

Dal Pozzolo, Enrico Maria

2009

Abstract
Nel 2010 ricorrono i cinquecento anni della morte di Giorgione, che avvenne nell'ottobre del 1510. Questa è una delle pochissime notizie certe del maestro: di lui non esiste una firma, una scritta autografa su una carta d'archivio. Se non vi fossero due documenti ufficiali relativi a una sua pittura del 1507 già in Palazzo Ducale a Venezia perduta e agli affreschi eseguiti nel 1508 per il Fondaco dei Tedeschi (di cui resta un lacerto con una Nuda alla Ca' d'Oro), Giorgione potrebbe anche non esser mai esistito. Alcuni suoi dipinti, tra cui la Tempesta, vengono menzionati vent'anni dopo la sua morte in un quaderno del nobile veneto Marcantonio Michiel, che li aveva visti nelle case di alcuni collezionisti veneziani. Nel 1550 Giorgio Vasari - che lo indica come uno dei responsabili dell'avvio della "maniera moderna" nella pittura italiana - cerca di tracciarne un profilo biografico e artistico, che però viene in gran parte a modificare, e talora a contraddire, nella seconda edizione delle Vite del 1568 [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USMP8@Arte musica spettacolo

Arte musica spettacolo

Documento per sola consultazione interna

Inventario
147 42390
Collocazione
9L. D.GIO03. 018
Provenienza
Decleva, Enrico