opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

L'invenzione del futuro : breve storia letteraria della DDR dal dopoguerra a oggi

2009

Abstract
Il 9 novembre 1989 la caduta del muro di Berlino innesca il processo di dissoluzione della DDR, che viene rapidamente cancellata dagli atlanti e rubricata nei manuali di storia alla voce "dittatura". La Deutsche Demokratische Republik era stata però anche una Repubblica delle lettere, il paese d'elezione di molti scrittori scampati al nazismo, come Brecht, Anna Seghers, Heinrich Mann e Arnold Zweig. Nello "stato socialista in terra tedesca" gli scrittori erano chiamati a partecipare alla costruzione di una società nuova, senza precedenti, all'invenzione del futuro. Oggi conosciamo fatti che smascherano quell'invenzione come inganno, illusione: la censura e l'autocensura, la collaborazione di alcuni scrittori con la Stasi, l'emigrazione di altri nella Germania federale. Ma invenzione del futuro ha significato anche altro: creazione di strutture, disegno di utopie, esplorazione della fantasia. Nella DDR si sono formati - tra consenso e dissenso - autori come Uwe Johnson e Christa Wolf, Heiner Miiller e Volker Braun [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USM$M2M5@Lingue. Germanistica

Lingue. Germanistica

Documento disponibile

Richiesta di prestito

Inventario
175 21732
Collocazione
11L.G. D04. 1235