opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

[Il fascismo affronta i suoi nemici occulti]

Toppi, Giove

Stampa meccanografica - 1923

Fa parte di
Il 420 : rivista satirica, settimanale , 1923, n. 466, p.1
Abstract
L'esercito fascista è schierato in riva al mare e punta i suoi cannoni di "Olio di ricino" contro la prua di una nave, che in didascalia è identificata come "Fortezza filo-fascista". All'interno della fortezza, che espone bandiere tricolori e fasci littori, si nascondono i nemici occulti del fascismo: gli speculatori disonesti raccolti nella "Fortezza del caro-viveri" e i finti sostenitori dell'Italia, di Mussolini e del fascismo, che alle loro spalle nascondono cartelli inneggianti alla Russia, ai disertori, a Lenin. Alle spalle dell'esercito fascista compaiono due cartelli con scritto "Roma" e "Terza fase". Sui due colli sovrastanti, il cartello "Prima Fase" accompagna la distruzione della "Casa del PUS" (deformazione satirica della sigla del Partito Socialista Unitario), mentre il cartello "Seconda Fase" accompagna la distruzione del PPI.
  • Scheda
  • Link
  • Unimarc
Stampa meccanografica
Immagine in volume
Descrizione
[Il *fascismo affronta i suoi nemici occulti] / Stop! - [Firenze : Nerbini, 1923]
1 vignetta : fototipografia ; 180x180 mm
Note
Il nome dell'autore compare all'interno della vignetta in forma di firma
In calce alla vignetta compare una didascalia descrittiva.
Fa parte di
Il 420 : rivista satirica, settimanale , 1923, n. 466, p.1
Disegnatore
Toppi, Giove
Designazione specifica
Stampa
Designazione di funzione
altro
Supporto fisico
Carta
Colore
Bianco e nero
Tecnica
Fototipografia
Anno di pubblicazione
1923
copia link