opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Gesta sanctae ac universalis octavae synodi quae Constantinopoli congregata est

Anastasius : Bibliothecarius

2012

Abstract
La vicenda di Fozio, con la sua deposizione nel quarto concilio di Costantinopoli, ottavo ecumenico (869-870), e la riabilitazione dieci anni più tardi, rappresenta esemplarmente la complessità dei rapporti tra la Chiesa latina e le Chiese d'Oriente nell'alto medioevo. Gli atti, pervenuti in greco soltanto per riassunto, sono tramandati integralmente nella coeva traduzione latina di Anastasio, bibliotecario della Sede apostolica e intermediario dei rapporti ecclesiastici e culturali tra Roma e Bisanzio. La presente edizione si fonda principalmente sul manoscritto predisposto dagli amanuensi dello stesso Anastasio, che poi vi inserirono le correzioni da lui ordinate. Il confronto tra le due redazioni permette di seguire le fasi del lavoro del traduttore e la scrupolosa revisione cui egli sottopose la propria opera.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USM$M8Z0@Scienze Antichita' Filologia moderna. Magazzino

Scienze Antichita' Filologia moderna. Magazzino

Documento disponibile

Richiesta di prestito

Inventario
016 2551
Collocazione
14L. LM.A1.32. 027
Note
v. 27