opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

1: Le sculture dell'Alto Medioevo (dal 6. secolo al 1141) a Treviso, nel suo territorio e in aree che con esso ebbero rapporti : tentativo di contestualizzazione storica

Tigler, Guido

2013

Fa parte di
Scultura e pittura del Medioevo a Treviso , 1
Abstract
Il volume esamina la negletta scultura architettonica, formata prevalentemente di frammenti erratici di arredi liturgici, di cui propone una contestualizzazione storica d'ampio respiro, ponendosi come limiti cronologici i tempi del vescovo Felice, che nel 569 risparmiò alla città sul Sile la distruzione da parte dei Longobardi e che probabilmente promosse una ricostruzione della cattedrale, e la conclusione del cantiere romanico del Duomo, la cui cripta è stata inizialmente edificata attorno al 1030 dal vescovo Rotario, per essere poi rifatta, assieme al resto del Duomo (che si presenta oggi in gran parte in un aspetto post-medievale) entro il 1141, data attestata dall'iscrizione del mosaico pavimentale quasi del tutto perduto. Pur non essendo mai stata un vero centro di produzione di sculture, Treviso costituisce un punto di osservazione privilegiato per lo studio dell'irradiamento dalle sponde adriatiche all'Italia del Nord-Est delle opere e degli influssi prima di Costantinopoli e di [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USMP8@Arte musica spettacolo

Arte musica spettacolo

Documento per sola consultazione interna

Inventario
020 13957
Collocazione
9L. J.TRE02. 003 1
Note
v. 1