opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Apologia di Socrate ; Critone

Plato

2013

Abstract
Nel 399 a.C. ad Atene si celebrò il processo politico più famoso di tutti i tempi: Socrate venne accusato di corrompere i giovani e di non riconoscere gli dèi della città, e per questo condannato a morte. L'Apologia tramanda il discorso con cui il filosofo orgogliosamente rivendicò, nel processo, l'ideale di giustizia che lo aveva sempre guidato. Un ideale di cui diede prova anche nelle sue ultime ore, rifiutando la fuga che l'amico Critone gli offriva, perché avrebbe significato sconfessare una intera vita tesa alla ricerca del bene e della virtù. Paradigma dello scontro fra l'autorità morale e il potere politico, la morte di Socrate è un avvenimento sul quale non può smettere di interrogarsi chi ha a cuore il destino della democrazia.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USM$M8Z0@Scienze Antichita' Filologia moderna. Magazzino

Scienze Antichita' Filologia moderna. Magazzino

Documento disponibile , escluso dal prestito interbibliotecario

Richiesta di prestito

Inventario
016 13367
Collocazione
TESTO.MG. 16.17. 0165