opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

Giuseppe Caccavale: In giardino, a buon fresco

Mostre - 2009

Abstract
"Non faccio l'affresco perché mi piace Giotto, ma perché sentivo la necessità di utilizzare elementi naturali" - dice l'artista - "era l'unica possibilità per me di sentirmi a casa." Un affresco è quasi un organismo vivente e "In giardino, a buon fresco" è il primo "nato" in una galleria privata in Italia, sotto gli occhi emozionati e attenti delle persone che lì lavorano. Preparato il fondo sono trascorse tre giornate, influenzate dal clima e dalla lentezza necessaria alla lunga, difficile e felice elaborazione. Sabbia di fiume, calce, carta da spolvero, cartone, carbone, pigmenti sciolti direttamente nell'acqua: gesti e ritmi antichi su un supporto ipertecnologico. Il risultato è un'immagine arsa, secca, legata alla materia, alla terra, è un bello che è dalla parte di un aratro che traccia un solco, non di un pennello che dipinge.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Unimarc
USMP8@Arte musica spettacolo

Arte musica spettacolo

Documento per sola consultazione interna

Inventario
020 25203
Collocazione
CHA. B 0210
Provenienza
Liverani, Giuseppe